Prochain moment

ANNULATION DE LA DECOUVERTE DU SAMEDI 12 OCTOBRE

Nous sommes contraints d'annuler la découverte initialement prévue le samedi 12 octobre au...

Mardi 08 Octobre 2019 (Jour entier)
ANNULATION DECOUVERTE DOMAINE MENARD-GABORIT

Retour en images

Retour sur les 50 ans : JOYEUX ANNIVERSAIRE

Vendredi 14 Juin 2019

QUEL BEL ET JOYEUX ANNIVERSAIRE  POUR SES CINQUANTE ANS QUE LA CONFRERIE NOUS A DONNE !

  • Lire la suite

La dernière Gazette

Gazette n°19 (2019)

 

  • Lire la suite
Quoi de neuf ?

La confrérie des Gastronomes de la Mer

La Confrérie des Gastronomes de la Mer è stata fondata dagli amanti del muscadet, il vino fruttato e secco della Loira, gastronomicamente perfetto per accompagnare pesce e coquillages, ma è anche piacevole per un aperitivo o bevuto convivialmente in piedi intorno a una botte.

La Confrérie nasce da un gruppo di amici proprietari, vignaioli, produttori e distributori di vino nel 1968. Grazie ai due Capitoli annuali al Castello della Cassemichère, sede ufficiale dell’ Ordine, e le sue varie celebrazioni nella regione originale del vino, cosi come le nazioni vicine, la Confrérie ha sviluppato e conta odiernamente centinaia di amici di diciotto nazionalità.

La Confrérie consiste nel Gran Consiglio, guidato dal Gran Maestro eletto all’unanimità dai suoi seguaci che sono membri del Gran Consiglio.

Quest’ ultimo ha potere decisionale quando la posizione è vacante.

I rank dei membri di questa fratellanza sono, in ordine ascendente, la superiorità di grado, comandanti, ufficiali, cavalieri e signorotti.

L’iniziazione e la promozione dei comandanti, ufficiali e cavalieri avviene al Castello della Cassemichère due volte all’anno in primavera e nel periodo della vendemmia. L’investitura dei signorotti avviene nelle campagne nei differenti comuni delle aree della produzione del vino. Ci sono anche investiture speciali per i signorotti, che avvengono in importanti centri all’estero.

La Confrérie è rappresentata all’estero da un ambasciatore, consoli e vice-consoli che sono di differenti nazioni. Sono responsabili delle investiture nei loro paesi. Nel momento in cui l’investitura ha inizio la cerimonia è la stessa. Nella tradizione della Confrérie l’investitura è composta da due parti essenziali :

  1. Il patto di fedeltà e la difesa del Muscadet;
  2. La nomina da parte del Gran Maestro con una radice cerimoniale di vite accompgante da queste parole :

Nel nome di Nettuno, Dio del Mare,
Nel nome di Noé, marinaio e vignaiolo,
Nel nome di Sant' Anna e San Vincenzo, i nostri Santi patroni,
Ti riconosciamo come cavaliere de la Confrérie des Gastronomes de la Mer.

L'orgoglio

Le fratellanze del vino odierne hanno le loro radici nelle associazioni e corporazioni medioevali, spesso in stretta connessione con la Chiesa, con cui condividono molte cerimonie.

L'attività della comunità associata alla vite e il vino, cosi come quella della fratellanza porta avanti tradizioni ereditate dal folklore ed è un effettivo mezzo per promuovere i vini migliori e sviluppare la reputazione delle regioni che lo producono.

Indipendentemente dal colore e dalla natura, i vini buoni rimangono un obiettivo di orgoglio tra i viticoltori e i produttori di vino, stabilendo tradizioni e attitudini benefiche all'economia.

La Confrérie des Gastronomes de la Mer ambisce a giustificare e mantenere quest'orgoglio, sulle sponde dell'atlantico, il coquillages, il pesce e il vino Muscadet e le sue vigne, vino delle regioni vicino a Nantes, dove il fiume raggiunge l'oceano.

Bonne chère et bon vin font belle brise et pied marin.